CASINÒ ONLINE

GIOCHI DEL CASINÒ

GIOCO LEGALE



Bollettino Gioco legale

La nuova regolamentazione per il gioco d'azzardo in Italia

22/02/2013

La nuova regolamentazione per il gioco d'azzardo in Italia è un argomento di fondamentale importanza per tutti coloro che vogliono intraprendere questo tipo di business online.
La disciplina penalistica riguardante il gioco d’azzardo è contenuta nel Capo II Sez. I del Codice Penale, precisamente negli artt. 718 e ss. L’art. 718 recita quanto segue: “Chiunque, in un luogo pubblico o aperto al pubblico, o in circoli privati di qualunque specie, tiene un giuoco d’azzardo (721 c.p.) o lo agevola è punito con l’arresto da tre mesi ad un anno e con l’ammenda non inferiore a euro 206 (719, 722 c.p.). Se il colpevole è un contravventore abituale o professionale (104, 105 c.p.), alla libertà vigilata (228 c.p.) può essere aggiunta la cauzione di buona condotta (237 c.p.)” .
E’ quindi vietato, e conseguentemente punito, il comportamento di chi organizza tecnicamente, dirige, agevola o amministra, allestendo all’ occorrenza i mezzi utili, una casa da gioco.
A seguire, l’art. 719 spiega che la pena per il reato citato nell’ articolo precedente è raddoppiata qualora
il fatto venga commesso in un pubblico esercizio, siano impegnate nel gioco poste rilevanti o ancora se fra partecipanti al gioco vi siano persone minorenni. 
L'art. 720 del medesimo codice punisce chi, senza concorrere nella contravvenzione preveduta dall’ articolo 718, sia colto a partecipare al gioco d'azzardo, sanzionandolo con l'arresto fino a sei mesi o l'ammenda fino ad Euro 516,00. La pena è aumentata nel caso di sorpresa in una casa di gioco o in pubblico esercizio o per chi ha impegnato poste rilevanti.
L’ art. 721 evidenzia gli elementi essenziali che caratterizzano il gioco d’ azzardo. Essi sono
il fine di lucro perseguito dalle parti (ovvero dalla volontà del giocatore di trarre dallo stesso determinate utilità economiche. Anche in presenza di una modesta posta di gioco potrebbe comunque ricorrere il fine di lucro) e la aleatorietà della vincita o della perdita.
Ciò vale a dire che non sorge reato quando la vincita o la perdita dipendono dall’ abilità del giocatore e non solo dalla sorte.
Si vuole pertanto tutelare l’ordine pubblico che può essere “messo in pericolo” dall’esercizio di quei giochi che possono provocare disordini.

Decreto del Ministro dell'economia e delle finanze del 17 settembre 2007
Decreto del Ministro dell'economia e delle finanze del 17 settembre 2007 - Registrato dalla Corte dei Conti in data 11 ottobre 2007, recante regolamento per la disciplina dei giochi di abilità a distanza con vincita in denaro, da adottare ai sensi dell'articolo 38, comma 1, lett. b) del dl. n. 223/06, convertito con legge n. 248/06. E’ possibile scaricarlo qui:

Decreto del Ministro dell'economia e delle finanze del 17 settembre 2007

Decreto Direttoriale 10 Gennaio 2011
Decreto Direttoriale 10 Gennaio 2011 Prot. n. 2011/666/Giochi/GAD - Disciplina dei giochi di abilità nonché dei giochi di sorte a quota fissa e dei giochi di carte organizzati in forma diversa dal torneo con partecipazione a distanza. E’ possibile scaricarlo qui:

Decreto Direttoriale 10 Gennaio 2011 Prot. n. 2011/666/Giochi/GAD

Decreto 8 Febbraio 2011
Il testo del Decreto è stato pubblicato il 10 Marzo 2011, Prot. n. 2011/190/GCV - Decorrenza degli obblighi relativi alla raccolta del gioco a distanza (legge Comunitaria). E’ possibile scaricarlo qui:

Decreto Direttoriale 8 Febbraio 2011 (Decorrenza degli obblighi relativi alla raccolta del gioco a distanza)

Decreto Legge Balduzzi
Il Decreto Legge 13 settembre 2012 n. 158, cosiddetto “Decreto Balduzzi è stato convertito in legge (Legge 8 novembre 2012 n. 189) e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 10 novembre 2012 Serie Generale n. 263. Tale decreto prevede alcuni adempimenti che si ritiene importanti ricordare al fine di prevenire le sanzioni che sono a carico dei gestori di sale da gioco e di esercizi nei quali vi sia offerta di giochi pubblici, o di scommesse su eventi sportivi, anche ippici, e non sportivi.
Prevede l’obbligo per i gestori di esporre il materiale di avvertimento al pubblico riguardante il rischio di dipendenza dal gioco e le probabilità di vincita dei giochi, con apposite sanzioni. Questi avvisi devono essere resi visibili mediante apposite targhe da esporre nelle aree o nelle sale in cui sono installate le VLT e nei punti vendita in cui si esercita come attività principale la raccolta di scommesse (agenzie e negozi).
Queste disposizioni sono entrate in vigore il 1° gennaio 2013 ed è pertanto stato predisposto un kit con tutti i materiali necessari al rispetto della suddetta normativa.
Il testo recita: "(...) i gestori di sale da gioco e di esercizi in cui vi sia offerta di giochi pubblici, ovvero di scommesse su eventi sportivi, anche ippici, e non sportivi, sono tenuti a esporre, all'ingresso e all'interno dei locali, il materiale informativo predisposto dalle aziende sanitarie locali, diretto a evidenziare i rischi correlati al gioco e a segnalare la presenza sul territorio dei servizi di assistenza pubblici e del privato sociale dedicati alla cura e al reinserimento sociale delle persone con patologie correlate alla G.A.P."
Altro punto fondamentale della norma è quello di evitare la concorrenza “sleale” nei locali pubblici, operata attraverso forme di gioco al limite della legalità.
Il testo di legge recita come segue: “Fatte salve le sanzioni previste nei confronti di chiunque eserciti illecitamente attività di offerta di giochi con vincita in denaro, è vietata la messa a disposizione presso qualsivoglia pubblico esercizio di apparecchiature che, attraverso la connessione telematica, consentano ai clienti di giocare sulle piattaforme di gioco messe a disposizione dai concessionari online, da soggetti autorizzati all'esercizio dei giochi a distanza, ovvero da soggetti privi di qualsivoglia titolo concessorio o autorizzatorio rilasciato dalle competenti autorità”.
Tale decreto è finalizzato anche a prevenire i fenomeni della ludopatia, imponendo delle restrizioni agli spot che pubblicizzano il gioco. Sono vietati quindi messaggi pubblicitari su giornali, riviste, tv, radio, teatro, cinema e internet che inducono al gioco dove è prevista vincita in denaro. Deve assolutamente esserci la presenza di formule di avvertimento sul rischio di dipendenza dalla pratica del gioco e contenere note informative sulle probabilità di vincita, lo spot non deve esaltare troppo la pratica del gioco e non vi devono essere presenti minori.

 
>> Tutte le notizie generali del casino legale in Italia
 

Notizie del casino online legale in Italia

30/08/2016 Su Bwin Casinò in palio oltre 1.800 € in bonus!
Bwin Casino propone una nuova iniziativa promozionale per coloro i quali amano scommettere dal vivo: per loro vi e la possibilita di incassare ben 9 bonus! Per aderire a questa promozione, non bisogna fare... Prosegui

Bwin Casino
24/08/2016 Gioca sempre con 888 Casinò che ogni mese premia le tue ricariche!
888 Casino offre agli scommettitori tanti bonus che premiano la loro fedelta e che si aggiungono a quelli normalmente erogati dalle sue iniziative promozionali al momento in corso all'interno della sua s... Prosegui

888 Casino
23/08/2016 Se scommetti 10€, Betfair te ne regala altri 10€
Scommettendo al casino on-line di Betfair.it si ha la possibilita di ricevere un bonus del valore di 10 quando si effetuano delle puntate per un valore complessivo di 10. Aderire a questa promozione... Prosegui

Betfair
16/08/2016 Scopri le offerte dedicate alle Slot di Snai Casinò!
Promo "Rock Your Bonus": se giochi 50 alla Slot Guns N'Roses, ottieni 10 ! Snai Casino ha la possibilita di prendere parte alla nuova iniziativa promozionale collegata alla Slot On-line Guns N'Roses gr... Prosegui

Casino SNAI
16/08/2016 Prova il Casinò Mobile di Betfair: per te 10€ gratis!
Gli appassionati del gioco in possesso di un dispositivo mobile hanno la possibilita di provare gratuitamente il Casino Mobile di Betfair incassando un rimborso del 100% fino ad un massimo di 10. Per p... Prosegui

Betfair
>> Tutte le notizie di casino online legali in Italia
 

  Inizio > Casino online > Notizie di casino legali in Italia > La nuova regolamentazione per il gioco d'azzardo in Italia